lunedì 8 dicembre 2014

Dubbioso ideogramma

08/12/2014




Una produzione grafica di immediato significato simbolico: una figura femminile buffamente ripiegata su se stessa a disegnare un punto interrogativo. 

Un bilancio esistenziale giocato sopra le righe non privo di una giusta dose di ironia: i puntini sospensivi al seguito ci rappresentano il tacere della voce, la mancanza di parole che consentono alla immagine di esprimersi ed essere interpretata col sorriso o forse la riflessione o infine la tristezza. 
Un tratteggio delicato che rimanda ad una fantasia puerile sognata ed appena tratteggiata in trasparenza sullo sfondo. 

L'arte grafica, oggi trasferibile in immagini computerizzate, nasce nel '400 con la produzione di disegni stampati da una matrice incisa manualmente, inizialmente come xilografia con l'uso di matrici in legno,  in seguito come calcografia che si serve di matrici in metallo ed infine come litografia con matrici in pietra. Il vantaggio di queste tecniche sta nel poter produrre più di un unico esemplare di ciascun lavoro, purché sempre in una tiratura limitata.
Oggi la grafica come la stampa è per lo più computerizzata.

Nessun commento:

Posta un commento